Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, comunitasanmaurizio.it utilizza cookies, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookies policy Per saperne di piu'

Approvo

FESTA DI SAN GIULIO 2018

Domenica 4 febbraio la festa patronale

SAN GIULIO, MODELLO PER LA “CHIESA DALLE GENTI”

Entra nel vivo la festa patronale di San Giulio: i diversi appuntamenti avranno il loro culmine domenica 4 febbraio, quando la consueta processione renderà omaggio al santo sacerdote, costruttore di un centinaio di chiese, fra le quali, secondo una tradizione avvalorata dai dati storici, anche quella di Cassano Magnago. La figura del missionario di origine greca, vissuto nel IV secolo e arrivato in Italia dopo aver evangelizzato diversi territori dell'Europa centro-orientale, è in piena sintonia con il percorso del sinodo minore appena inaugurato dall'arcivescovo e dedicato al tema "Chiesa dalle genti", non a caso posto al centro della patronale di quest'anno.

Si segnalano i momenti più significativi in calendario:

-        la messa di giovedì sera, alle 20.45, animata dal Centro di aiuto alla vita;

-        l’adorazione eucaristica comunitaria, venerdì alle 15, per la ricorrenza della Candelora;

-        la festa popolare di domenica, con la messa solenne, che sarà presieduta alle 11 da monsignor Ivano Valagussa, decano e prevosto di Gallarate, e la tradizionale processione che, nel pomeriggio alle 15, porterà per le vie del centro la statua e l’insigne reliquia di san Giulio. Al termine, sul sagrato, si potrà assistere al concerto del Corpo musicale cassanese e gustare le frittelle e il vin brulè offerti dal gruppo Alpini. Subito dopo, in Auditorio, andrà in scena la consueta tombolata per ragazzi e famiglie, a favore dell’oratorio.

festa san giulio 2018