Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, comunitasanmaurizio.it utilizza cookies, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookies policy Per saperne di piu'

Approvo

RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE 2019-23

 

LOGO SAN MAURIZIO CASSANO MAGNAGO RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE DELLA COMUNITA' PASTORALE 2019-23

COMUNICAZIONE PER L'ELEZIONE DEL CONSIGLIO PASTORALE

 Votazioni per il mandato 2019-2023

  Il prossimo 19 e 20 ottobre 2019, a tutte le S. Messe eleggeremo il Consiglio Pastorale di Comunità Pastorale (CPCP).

  I candidati sono divisi per fasce di età (Le 3 previste dall’ordinamento diocesano).

  • Sarà possibile votare 2 candidati per ogni fascia, per un massimo di 6 preferenze in totale. Non saranno valide le schede con più di due voti per fascia di età.
  • L’appartenenza parrocchiale è segnata solo per conoscenza: è possibile votare qualsiasi candidato indipendentemente dalla sua appartenenza.

  Il consiglio si comporrà di 18 membri eletti e da 6 nominati dal Parroco.

 I risultati delle elezioni saranno resi noti domenica 27/10 sul notiziario e sul sito di comunità.

  Il nuovo CPCP si presenterà alla comunità cristiana DOMENICA 10 NOVEMBRE, DURANTE LA SANTA MESSA DELLE ORE 18.00 IN SAN GIULIO. 




COMUNICAZIONE PREPARATORIA ALLE VOTAZIONI
di seguito i link ai moduli da stampare e consegnare compilati come indicato

MODULO DI AUTOCANDIDATURA E SUGGERIMENTO DI ALTRE CANDIDATURE
DA CONSEGNARE COMPILATO ENTRO IL 6 OTTOBRE
clicca per scaricare il modulo interessato:
PER LA PARROCCHIA SAN GIULIO
PER LA PARROCCHIA SANTA MARIA DEL CERRO
PER LA PARROCCHIA SAN PIETRO APOSTOLO

MODULI DI INFORMATIVA DEL TRATTAMENTO DATI
clicca per scaricare il modulo interessato:
PER LA PARROCCHIA SAN GIULIO

PER LA PARROCCHIA SANTA MARIA DEL CERRO
PER LA PARROCCHIA SAN PIETRO APOSTOLO

Tra poco, insieme a tutte le comunità parrocchiali della Diocesi, siamo chiamati  a rinnovare il Consiglio Pastorale per la comunità.

L’appuntamento non è solo una formalità da espletare, ma l’occasione per riflettere sull’importanza di partecipare alla vita della propria comunità.

Il senso di una partecipazione.  Appare sempre più chiaro che la vita pastorale di una comunità nasce dal confronto e dal dialogo tra tutte le sue componenti. La partecipazione dei laici alla progettazione della vita pastorale, ormai da anni, è in primissimo piano nella riflessione della Chiesa. Il Consiglio Pastorale di Comunità Pastorale (CPCP) è il luogo dove le diverse componenti si confrontano per decidere il bene della comunità tutta. Lungi dall’essere il “piccolo parlamento” dove ciascuno porta la rappresentanza della propria associazione, movimento, gruppo, il CPCP è il luogo della corresponsabilità nell’interesse del bene della Chiesa locale. 

Come candidarsi.  È possibile candidarsi a tutti coloro che hanno compiuto 18 anni di età, sono inseriti nella vita pastorale della comunità, desiderano dare il proprio apporto per il bene comune. Ci si può candidare attraverso l’apposita scheda che troverete da domenica prossima 29 settembre presso le sacrestie o in fondo alle chiese. Essa potrà essere riconsegnata alla segreteria della comunità pastorale o, in busta chiusa, nella cassetta delle lettere del Parroco. È possibile anche candidare una terza persona, tramite l’apposita scheda, che verrà poi contattata dal parroco per l’accettazione alla nomina. Le schede di autocandidatura o di candidatura di terza persona, devono pervenire entro e non oltre domenica 6 ottobre.

I candidati.  L’elenco dei candidati sarà esposto in bacheca delle Chiese e pubblicato sul sito della comunità pastorale Domenica 13 ottobre.

L’elezione.  L’elezione è programmata dalla Diocesi per domenica 20 ottobre, data nella quale tutti i fedeli che parteciperanno alle S. Messe di orario, potranno votare. Nella settimana successiva sarà reso noto l’elenco degli eletti. Partecipano al CPCP, oltre agli eletti, i sacerdoti, la superiora delle suore, il presidente della Caritas, il presidente del Cav, il presidente delle Acli, come membri di diritto. Anche i tre prefetti dell’oratorio, il cui mandato viene prorogato di 1 anno, partecipano al consiglio di Comunità. La presidenza spetta al Responsabile della comunità pastorale, ,secondo le norme del diritto diocesano.