Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, comunitasanmaurizio.it utilizza cookies, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookies policy Per saperne di piu'

Approvo

16-07-2018 PADRE ALBERTO BERRA CI SCRIVE DA HIROSHIMA ALLUVIONATA

PADRE ALBERTO BERRA

Carissimi Giulia e amici del gruppo missionario,

 grazie per l’offerta che mi avete fatto pervenire tramite mio fratello Mario.

Come avete certamente saputo, le notizie delle alluvioni e frane che hanno colpito la prefettura di Hiroshima e diverse altre del Giappone sono rimbalzate su tutti i mass-media.

Settimana scorsa in quasi tutto il Giappone ci sono state piogge torrenziali e per lungo tempo che hanno battuto tutti i record di quantita’ di pioggia.

Io che abito al centro della citta’ non ho avuto danni, anche se nel mio asilo ho dovuto far sospendere l’attivita’ per un paio di giorni, ma ci sono state alluvioni e frane nella periferia di Hiroshima

(la citta’ giace su una foce a delta ed e’ circondata da basse montagne) cosi’ come in molti posti del Giappone.

Al momento ci sono piu’ di 200 morti e ancora diverse decine di dispersi. Clicca qui per vedere alcune immagini 

Da lunedi’ e’ tornato il sole e il caldo umido ma ancora qualche piccolo fiume che attraversa paesi straripa. Diverse strade sono ancora bloccate e anche le line ferroviarie non sono ancora tutte riattivate. 

Per alcune ci vorra’ qualche settimana. Molte persone vivono ancora nei centri di rifugio stabiliti e molte altre che sono rimaste nelle loro case combattono con la mancanza di acqua e la calura soffocante, con lo smantellamento delle macerie, ma soprattutto con la speranza di trovare i cari dispersi.

Come comunita’ cristiana ci stiamo gia’ mobilitando seguendo le indicazioni del vescovo che ci invita alla preghiera, alla raccolta di offerte e alla collaborazione volontaria secondo le varie necessita’.

 Grazie per le vostre preghiere e la vostra offerta che usero’ per queste intenzioni.

Ciao e a presto

p.Alberto Berra